Salute

Giardia nel cane: sintomi, cause e rimedi

Cos’è la giardia nel cane e come si effettua la diagnosi?

Scopriamone di più su questo problema che può interessare i nostri amici a quattro zampe.

Ogni volta che portiamo fuori i nostri cuccioli, che sia in campagna o in città, al parco o in una via qualsiasi, la probabilità che possano infettarsi di giardia rimane alta.

Proprio per questo motivo è utile sapere cos’è la giardia, quali sono i sintomi a cui il nostro cucciolo va incontro e, infine, i rimedi per combatterla.

Cos’è la giardia

La giardia è un parassita intestinale monocellulare che ha bisogno di un ospite per poter portare avanti il suo ciclo vitale.

Viene espulsa tramite cisti presenti nelle feci, proprio per questo motivo è possibile ritrovarla in acque poco pulite, nei parchi, nei canili, per strada.

Anche il contatto con un altro cane infetto può provocare il passaggio del parassita.

Quando il nostro cane viene a contatto con la giardia, questo parassita si innesta sulla mucosa intestinale, interferendo sul normale funzionamento dell’intestino.

Qui, inoltre, inizia a produrre le uova che vengono espulse sotto forma di cisti tramite le feci, dando vita a un nuovo ciclo vitale.

Una volta espulse, fuori dall’ospite le cisti possono sopravvivere anche diversi mesi in base all’ambiente in cui si ritrovano.

La giardia nel cane si trasmette all’uomo?

La giardia può passare anche all’uomo, ma nella maggior parte dei casi sia per l’essere umano che per i cani, soprattutto i più adulti, la giardia si presenta come un parassita che viene tollerato abbastanza bene e che non provoca sintomi tali da dover richiedere una cura immediata.

Giardia nel cane: sintomi

Quali sono i sintomi della giardia nel cane?

La giardia è un parassita che tende a colpire soprattutto i cuccioli.

Questo accade perché il cucciolo ha ancora poche difese immunitarie, e diventa quindi un bersaglio facilmente attaccabile da questo parassita.

Quando la giardia riesce ad infettare l’ospite, infatti, innestandosi all’interno dell’intestino, ne altera le normali funzioni fisiologiche provocando un mal funzionamento dello stesso e uno scarso assorbimento delle sostante nutritive.

Scopriamo quindi quali sono della giardia sintomi nel cane e possibili manifestazioni di questo tipo.

Proprio per questo motivo, uno dei sintomi più visibili è la diminuzione di peso nonostante il nostro cucciolo continui a mangiare con appetito.

A volte può accadere che l’infezione porti, invece, mancanza di appetito.

Anche l’aspetto delle feci rappresenta un chiaro sintomo di infezione da giardia.

Se queste si presentano sotto forma di diarrea con presenza, talvolta, di muco, è molto probabile che l’infestazione di giardia sia già in corso.

In altri casi l’infezione può provocare anche febbre e vomito.

Diagnosi della giardia

Dopo aver riscontrato alcuni di questi sintomi si può passare alla diagnosi.

Capire se il nostro cucciolo è stato infettato dal parassita non è complicato perché basta un semplice prelievo delle feci da far esaminare dal nostro veterinario.

In questo caso, però, bisogna prestare attenzione perché le cisti di giardia non vengono espulse tramite feci in modo continuo, ma la loro espulsione intermittente prevede che l’esame delle feci venga effettuato su più campioni raccolti nel giro di 3 giorni.

Solo così è possibile avere un effettivo riscontro del parassita e un esame corretto.

Come curare la giardia nel cane

Come curare la giardia nel cane, una volta effettuata una corretta diagnosi?

Quali sono della giardia nel cane terapia e cure più adatte?

Una volta che l’esame delle feci ci conferma l’infezione da giardia nel cane, è possibile procedere con la cura.

Sarà il veterinario ad occuparsi di prescrivere la cura più adatta per la giardia nel cane, che, solitamente, si basa su una somministrazione farmacologica adatta per debellare soltanto l’infezione da giardia o anche altre infezioni scoperte tramite l’analisi delle feci.

La cosa più importante da fare, una volta iniziata la terapia della giardia nel cane, è occuparsi di disinfettare per bene tutti i luoghi della casa o del giardino in cui il nostro cane ha passato il suo tempo nei giorni precedenti.

Questo per evitare che possa reinfettarsi tramite cisti di giardia lasciate nei giorni precedenti.

Occorrerà, dunque, disinfettare la ciotola, la cucciola, liberarsi di eventuali feci in giardino, e cercare di disinfettare quelle superfici, come divani o tappeti, con cui il nostro cucciolo è venuto a contatto.

Come disinfettanti possiamo usare della semplice ammoniaca o un disinfettante a base di 4-chloro-M-cresolo.

I rimedi naturali

La giardia nel cane si può trattare anche con alcuni rimedi naturali.

Fra questi senza dubbio dobbiamo segnalare i chiodi di garofano, che ha ottime proprietà antisettiche e anestetiche.

Da sempre, fin dai tempi più antichi, i chiodi di garofano sono stati utilizzati per combattere le infezioni batteriche, per trattare i parassiti intestinali e per avere la possibilità di alleviare il dolore.

I chiodi di garofano svolgono un effetto antimicrobico, che viene sfruttato contro numerosi batteri e funghi.

Inoltre possiedono delle sostanze antiossidanti che contrastano le infiammazioni e l’invecchiamento cellulare.

Come trattamento naturale spesso in passato si usava anche la genziana, inteso più che altro come tonico digestivo.

La genziana ha infatti spiccate proprietà antimicrobiche.

Anche in abbinamento con altre erbe può essere un rimedio molto importante contro i vermi intestinali e può aiutare a contrastare i batteri che possono causare vari tipi di infezione.

Anche il mallo di noce nera è conosciuto dalla tradizione come antivirale e antimicotico, capace di contrastare lo sviluppo dei vermi e dei parassiti intestinali.

Per questo ancora oggi viene utilizzato come ingrediente essenziale nella composizione di diversi antiparassitari naturali.

Vogliamo ricordarti poi l’azione delle foglie di papaia, che costituiscono un importante vermifugo naturale.

Infatti questo frutto contiene delle sostanze che si chiamano tannini, che sono in grado di proteggere l’intestino.

I tannini rivestono la parete intestinale, in modo da impedire il proliferare dei vermi.

In ogni caso ci sono alcuni consigli importanti da seguire per trattare meglio la malattia.

Ad esempio dovresti sempre assicurarti che il cane beva, per evitare la disidratazione, e dovresti fare in modo che l’animale segua una dieta adeguata, in modo da far diminuire i sintomi connessi alla diarrea.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SULLA SALUTE DEGLI ANIMALI: CLICCA QUI